L’Isola Ecologica

Un’altra storia finita male

Il 16 febbraio 2015 i Carabinieri della Stazione di Scalea hanno posto sotto sequestro la Isola ecologica di Contrada Vannefora. I militari hanno riscontrato violazioni alla normativa vigente: nell’area adibita alla raccolta differenziata sono stati rinvenuti numerose tonnellate di rifiuti urbani indifferenziati ed  uno scarico di reflui  nell’area circostante l’isola ecologica. L’amministratore unico e il responsabile tecnico della società M.I.A. s.r.l., che gestisce la raccolta dei rifiuti, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Paola.

Il 6 febbraio 2015 il comune di San Nicola Arcella avviava la procedura per la risoluzione anticipata del contratto con la ditta M.I.A. per la gestione dei Servizi di Igiene Urbana e Ambientale.

Il 25 marzo u.s. si riunisce il Consiglio Comunale di San Nicola Arcella per discutere anche della questione dei rifiuti. Non è chiaro se la riesumazione della società pubblica detta multiservizi rappresenti una risoluzione del problema della raccolta differenziata.

Un pensiero su “L’Isola Ecologica”

  1. Il sindaco di San Nicola Arcella, Barbara Mele ha affidato la gestione della raccolta dei rifiuti differenziati alla Calabria Maceri di Rende. leggi l’articolo su blogtortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *